CHIARAMENTE SBAGLIATO AFFIDARE A UN UNICO GESTORE, RACCOLTA E SMALTIMENTO.

AFFIDARE AD “ALIA SERVIZI AMBIENTALI S.p.a”, LA GESTIONE DEGLI ECOMPATTORI CREA UN CONFLITTO D’INTERESSI.

Si deve da “ieri” creare una commissione per l’inizio immediato di riconversione del CIS Spa in azienda di smaltimento: CIS S.p.a. “ ZERO RIFIUTO”.

Dato per scontato la chiusura dell’impianto d’incenerimento nel 2023, è possibile utilizzare gli spazi attuali per iniziare con un porta a porta finalizzato a RIFIUTI ZERO con la tariffa puntuale che penalizzi chi non differenzia. Sono quasi venti anni che perseguo questo tipo di smaltimento, in circolazione impianti affidabili e collaudati, niente da studiare, tantomeno da inventare, solo da migliorare.

Occorre solo la volontà politica per recuperare materia e personale, diminuire l’inquinamento ad un costo inferiore in danaro e salute.

Questa invece una mozione inutile per chi vuole chiudere l’inceneritore. Si deve da “ieri” creare una commissione per l’inizio immediato di riconversione del CIS Spa in azienda di smaltimento: CIS S.p.a. “ ZERO RIFIUTO”.

MOZIONE: Eco compattatori sul territorio comunale al fine di incrementare la raccolta differenziata di alluminio e plastica.

Scrivi un commento