MAGGIORANZA, BUROCRAZIA, OPPOSIZIONE.

 

BUROCRAZIA, COLLO DELLA BOTTIGLIA, AFFOGA TUTTI …

Noi siamo sempre qui … Loro passano, il coltello per il manico lo abbiano noi!

In genere nella vita, fra due litiganti il terzo gode, nessuno pensa ai cittadini. La comunicazione, non tutta descrive quello che sente e vede.

L’opposizione, accusata dalla maggioranza spalleggiata dalla burocrazia, si difende convoca i cittadini e la stampa con un comunicato:

Invitiamo tutti i cittadini aglianesi alla conferenza stampa che si terrà sabato 18 novembre alle ore 17:00 presso i locali di COoffice Agliana, (via della Libertà, 57/D,) 51031 Agliana PT) in risposta alle accuse lanciate del Sindaco Giacomo Mangoni. Durante la conferenza stampa spiegheremo ai cittadini che non abbiamo preparato nessun piano machievellico, ma abbiamo lavorato con l’unico scopo di dare il nostro contributo per migliorare Agliana. Ecco il comunicato per la convocazione della conferenza stampa sottoscritto da tutti i consiglieri di opposizione: Fabrizio Baroncelli, Massimo Bartoli, Luca Bielle Benesperi, Alberto Guercini, Massimo Lafranceschina e Silvia Pieri.

“Grazie a un articolo apparso sulla stampa di domenica, abbiamo scoperto che sabato mattina il Sindaco aveva organizzato una conferenza stampa in Comune.
Vi chiederete cosa avrà voluto comunicare alla cittadinanza. Avrà forse parlato di una proposta per risolvere uno dei tanti problemi del nostro Comune?
In effetti, sarebbe stato lecito pensarlo anche perché di questioni in sospeso ne abbiamo tante: dai ritardi nella realizzazione di alcune opere pubbliche al problema del degrado urbano, dalla fallimentare politica ambientale al recente scandalo della carne avariata fornita alla nostra mensa, dalle continue perdite delle nostre tubature d’acqua alla mancanza di una sede fissa per la nostra biblioteca.
Invece, contro ogni aspettativa, ha voluto convocare una conferenza stampa per accusare l’opposizione di aver fatto troppo il proprio lavoro.
Crediamo che sia la prima volta che sentiamo un Sindaco scaricare sull’opposizione la colpa dei propri fallimenti.
Sappiamo benissimo che i nostri poteri decisionali sono limitati e che possiamo tutt’al più cercare di proporre qualche soluzione per migliorare la nostra comunità attraverso mozioni in consiglio comunale; questo però non ci impedisce di esercitare la nostra funzione di controllo e per fare tutto questo, risulta necessario chiedere delle informazioni attraverso un formale accesso agli atti e proprio di questo siamo stati accusati: di bloccare la macchina amministrativa a causa delle nostre eccessive richieste!!!!
È fuori discussione che sia più facile amministrare senza nessun controllo delle altre forze politiche presenti in Consiglio Comunale e, a questo punto, non possiamo che constatare che ai renziani risulti difficile da accettare che il cuore della democrazia stia proprio nel confronto/ scontro politico, necessario per dare risposte concrete alle esigenze della cittadinanza.
In una situazione normale, un Sindaco e la sua maggioranza avrebbero dovuto sentirsi motivati dal lavoro fatto dalle opposizioni, purtroppo è chiaro che costituiamo solamente un intralcio al loro quieto vivere.
Dopo 3 anni in cui chiediamo un confronto con l’amministrazione per ottenere quella trasparenza necessaria affinché tutti i consiglieri, non solo quelli di maggioranza, siano in grado di lavorare al massimo delle proprie capacità, ci è sempre stato risposto a parole, senza nessuna reale apertura. Anzi, invece di discuterne in una apposita Commissione Consiliare, hanno deciso di convocare una conferenza stampa, sottraendosi a qualunque tipo di confronto democratico.
A questo punto ci domandiamo: chi è che veramente vuole ottenere un vantaggio politico? Sicuramente chi non ha nessun argomento da discutere e che pur di giustificare il proprio fallimento produce accuse senza senso!!
Vogliamo ricordare ai cittadini aglianesi che non è colpa dell’opposizione se in 3 anni non siamo riusciti ad adeguare, come la legge ci richiede, il nostro Statuto e il regolamento del Consiglio Comunale. Non è colpa dell’opposizione se quando richiediamo gli atti, essi non ci vengono forniti e per vedere riconosciuti i nostri diritti ci siamo dovuti rivolgere al Difensore Civico.
Non è colpa dell’opposizione se non sono mai state convocate le commissioni consiliari per discutere di alcune mozioni approvate in Consiglio Comunale.
Non è colpa dell’opposizione se sono stati rimandati i Consigli Comunali per mancanza di documenti o se sono stati inviati ai consiglieri comunali fuori dai tempi stabiliti dalla legge.
Non è colpa dell’opposizione se si ricontratta il mutuo dell’inceneritore senza informare il Consiglio Comunale o se I membri del consiglio comunale devono procurarsi autonomamente dei documenti per le commissioni.
Ecco, forse è arrivato il momento anche ad Agliana di realizzare l’alternanza democratica, così che anche l’attuale Sindaco possa comprendere il lavoro nobile svolto dalle opposizioni, che sacrificano il proprio tempo libero per dare un contributo con l’unico scopo di migliorare la nostra comunità” .
Vi aspettiamo Sabato 18 novembre alle ore 17:00 presso i locali COoffice Agliana per ascoltare nel dettaglio il nostro lavoro colpevole di bloccare la macchina comunale.

Aspettiamo le vostre critiche, sempre ben accette, esprimete le vostre opinioni, utili ai cittadini per conoscere da fuori ma, dentro al palazzo …

La redazione del giornale I FOGLI

©opyright

Video e foto e materiali di questo giornale possono essere liberamente utilizzati a condizione che se ne citi l’origine con la seguente formula: “ Dal giornale: I FOGLI.

About Piervittorio Porciatti 240 Articles
Studio e lavoro per 55 anni, poi ancora studio per trasmettere l'esperienza acquisita a chi la ritiene utile, senza nessun compenso materiale ...