NASCE UN’IDEOLOGIA: CASALEGGIO & GRILLO E UN GIORNALISTA, SPREGIUDICATO CHE, CAVALCA AL LIMITE DELLA DECENZA, IL FACILE BERSAGLIO: BERLUSCONI.

BREVE PREMESSA:

Tranne le foto e alcuni dettagli, la cronaca alla luce dei dati elettorali, non si avrebbero avuto prospettive a breve. Tutti, contro tutti, con una legge elettorale che, favoriva le coalizioni, scissioni e nuovi partiti, rendevano impossibile una maggioranza di governo. Il 16 marzo la cronaca era praticamente scritta, quando improvvisamente vengo colpito da un’ischemia cerebrale, divento disabile di tutta la parte destra del corpo.

Grazie (ancora una volta) al pronto intervento della Misericordia di Agliana, con attrezzature idonee e quattro giovani volontari, non è accaduto il peggio, insieme ad altri, credo tre del 118, prontamente ricoverato all’Ospedale San Jacopo di Pistoia.

Dopo aver stabilizzato la situazione, dopo alcuni giorni e numerose TAC, sono stato traferito alla Fondazione Turati, ottimo Centro di Riabilitazione e Terapia Fisica.

CASALEGGIO, padre e figlio

Beppe GRILLO  & Marco TRAVAGLIO …  INTERESSI CONGIUNTI.

UNA SOCIETA’ DI CAPITALI, “ASSOCIAZIONE ROUSSEAU”, CONTROLLA UN MOVIMENTO POLITICO DI PROTESTA: M5S. UN GIORNALE CONTROLLATO DA TRAVAGLIO AMPLIFICA L’ADESIONE, INGANNANDOLA.

Governi possibili: Coalizione, CDX, premier Matteo Salvini, senza la Partecipazione di FI.  M5S, PD, anche con la partecipazione di Matteo Renzi.

Mentano tutti, sapendo di mentire, ben sanno che, nessuno da solo, avrà la maggioranza per governare.

Offendono, denigrano i competitori sapendo che, il giorno dopo devono trovare, per forza un accordo, se non vogliono tornare al voto, con il rischio di perdere un lauto stipendio.

Cronaca reale di oltre quaranta giorni di chiacchere …

Predicano bene, razzolano male:

Davide CASALEGGIO                                                                                  Luigi DI MAIO

GRILLO    

 

Luigi DI MAIO 31 anni 37%, eteodiretto 

dall’Associazione

“ROUSSEAU”  a Matteo SALVINI,

al governo con te puoi portare

chi vuoi della LEGA, , 18%. 

 

 

Ben accetti i voti dei “F.LLI D’ITALIA”, 5%, possono andare anche bene quelli di “FORZA ITALIA” 14% ma, i due partiti, non li vogliamo al governo

Questo il quadro reale dei rami dl parlamento, Camera e Senato, uscito dalle urne:

Nessuna coalizione, Movimento, partito a la maggioranza per formare un governo, solo l’unione di uno o più formazioni può governare. Solo la coalizione di CDX o il M5S con altri possono governare. Tutte le altre formazioni, anche unite, non possono formare un governo di maggioranza. Quindi, senza CDX o M5S, nessun governo.

Il CDX unito, conduce trattative con Matteo Salvini, riconosciuto leader. Contatta Luigi Di Maio, riconosciuto leader (Associazione Rousseau) del M5S. Il M5S per accettare pone la condizione che al governo non vi siano, Meloni e Berlusconi o componenti dei loro partiti.

Salvini, ambiguamente, si limita, rivolto a  Berlusconi, di moderare i toni al che, Berlusconi risponde ancora in tono più deciso.

COME NASCE LA METAFORA DEI DUE FORNI

Luigi Di Maio, sicuro di essere il nuovo presidente del consiglio, risponde:

«Aspetto qualche giorno, poi uno dei due forni si chiude»

COALIZIONE DI CDX, MATTEO SALVINI LEADER RICOONOSCIUTO CON IL 17%, SCARICAIL SUO 19%.

 Sulle orme di Gianfranco FINI …

 QUOTIDIANO.NET, Politica

Roma, 21 aprile 2018 – La rottura è a un passo, manca davvero poco. La tensione è alle stelle tra i due alleati, resta solo un piccolo filo, per non strappare definitivamente la corda. E il casus belli è sempre lo stesso: il Movimento Cinque Stelle. Salvini è furibondo con Berlusconi ed è pronto anche a rompere se Forza Italia resterà ferma sulla sua posizione. L’istantanea della situazione è che, ieri, alla fiera del Mobile, tra uno stand e un altro, Salvini non ha fatto altro che scambiarsi messaggi con Di Maio e per tutta la giornata non ha mai avuto contatti con il suo quasi ex alleato.

Aspettiamo le vostre  le vostre opinioni, sempre ben accolte, utili ai cittadini per conoscere da fuori ma, dentro al palazzo …

La redazione del giornale I FOGLI

©opyright

Video e foto e materiali di questo giornale possono essere liberamente utilizzati a condizione che se ne citi l’origine con la seguente formula: “ Dal giornale: I FOGLI.