Tempestare i social network di fotografie proprie, viene interpretato (anche inconsciamente) come segno di superficialità ed egocentrismo.

 

 Narciso ha una pagina Facebook. C’è solo il tasto «mi piaccio»

 

Debbo una risposta pubblica.

Queste righe le devo scrivere, non per me, la mia vita è alla fine della parabola che, il destino mi ha riservato.

Nessun favore le ho chiesto, ieri sera, probabilmente dopo una giornata confusa, le è scattato un clic (quale è la molla …), Facebook mi comunica, che vuoi la mia amicizia, sorpreso, subito un clic di accoglimento.

Sappiano tutti, che “ mai “ ho tolto l’amicizia a nessuno, non considero nemico nessuno, il mio prossimo è l’immagine che vedo allo specchio la mattina, quando mi pettino.

La mia cultura ( modesto diploma di Perito Industriale),risale agli anni “ sessanta “, certo non posso competere con lei, quarantenne, laureata ?, in carriera … io povero “ tapino “, solo 45 anni di lavoro e studio, in giro per il mondo, sapendo solo (male) l’Italiano, che affronto, competere con lei, professionista e io un “dilettante”.

Pieno di:  “ …coltivare l’astio e l’invidia è da meschini e fa male alla salute, si dia pace, se alla sua età ancora non è diventato famoso e nessuno la considera un motivo ci sarà …”

Lei nelle sue esternazioni, con foto, molte volte di dubbio … accompagnate da commenti espressi nelle più svariate forme conosciute, confonde il privato con il pubblico, coinvolgendo anche la “ Famiglia “ e la sua sacralità.

Mi permetto, si rivolga a un buon  “psicoanalista “ le potrebbe essere utile.

I miei “ estimatori ” veramente buoni nel definirmi “ Porattcii … meschino … miserabile … Poraccio…”

Non uso profili falsi, ogni mio commento è rintracciabile con le mie generalità, complete, comprese e mail, siti web, e telefonici … un motto mi distingue:

“ male non fare, paura non avere “.

Queste sono le mie firme: Pier Vittorio Porciatti, Pier, la mia foto di pochi mesi formato tessera, la foto di mio nonno Vittorio del 1° maggio del 1905 con la bandiera “rossa” dei Socialisti, foto mai cambiate e solo commenti, tutti firmati o di chiara provenienza, le tue Barbara “ le cambi spesso, forse per non farti notare”.

Non sono famoso, è vero non interessa esserlo, dalla vita ho avuto molto di più di quello che ho dato, ecco perché dopo la pensione cerco di rendere a altri e tornare in pari.

Nel mio archivio “privato” vi sono le foto:

“ 8 settembre 1943, piccolo partigiano(in mezzo a quelli veri); con mia madre a Borgo Valsugana con Alcide De Gasperi; con Giorgio La Pira: con Don Milani; e tante altre …

La mia vita attuale è tutt’altro che noiosa, anzi, inizia alle nove e termina, molte volte dopo la mezzanotte …

Potrei dar retta a un commento: “Visto che ha la fortuna di essere in pensione ho letto sul suo profilo potrebbe fare un libro e avanza tempo pulire i giardini sarebbe più apprezzato!”.

La mia vita fino al 2000 è privata, comunque chiunque ne può scrivere e farlo sapere se, interessa a qualcuno, dopo è pubblica per l’uso che ognuno crede di poterne fare.

Non ho tempo per libri, al giardino ci pensa mia moglie, un cruccio mi rode, nessun nipote … Comunque con grande piacere c’è chi ancora mi cerca per consigli, inerenti alle varie forme di attività svolte nella vita lavorativa, in particolare a quelli che avevo tramesso le mie modeste capacità.

La mia vita, ora tengo l’età per un consuntivo, la divido in tre parti:

“ L’infanzia, il lavoro, la pensione. ”

Solo dopo la mia “morte” se, qualcuno lo vorrà, la potrà conoscere, tutto programmato, come sempre, finché Dio vorrà …

Pier

About Piervittorio Porciatti 230 Articles
Studio e lavoro per 55 anni, poi ancora studio per trasmettere l'esperienza acquisita a chi la ritiene utile, senza nessun compenso materiale ...