INCENERITORE DI SAN DONNINO CHIUSO NEL 1986 DALLA PROCURA DI FIRENZE

Dottor Ferdinando SANTINI, CONOSCERE PER … PRENDERE DECISIONI GIUSTE.

TESITUTTI, o quasi per chiudere l’inceneritore  MA, ASL, ORDINE DEI MEDICI Pistoia, perché non dicono chiaramente che va chiuso, a tutela della salute pubblica.

 

Fra Elisabetta Tesi, biologa ex presidente di Legambiente candidata per la Sinistra Aglianese e l’oncologa Patrizia Gentilini si trova il Dottor Ferdinando Santini, ex medico di famiglia iscritto ISDE e nel direttivo dell’Ordine dei medici di Pistoia.

 

Santini, esordisce dicendo di sentirsi emozionato, ringraziamenti formali. Fra l’altro racconta:

“ …nel 90 ero consigliere comunale per un partito indipendente(Repubblicano)e dell’inceneritore per esempio pensavo tutt’altra cosa di quello che penso oggi non avevo le informazioni giuste per poter dare un giudizio …”.

E’ dovuto ricordare, in genere i politici non sono bene informati strano è che, il politico è anche un medico. Alla fine degli anni novanta fu chiuso l’inceneritore di San Donnino a Firenze, le polemiche erano roventi, coinvolti tutti, politici e Enti proposti alla tutele della salute, nel solito periodo fu deciso di aumentare le capacità d’incenerimento dell’impianto di Montale con investimenti minimi e ha singhiozzo. Nulla aveva insegnato la chiusura di quello di Firenze, chiuso dopo investimenti ricchi e sicuri, 

Continua la cronaca, asserisce di non essere abituato a parlare in pubblico e che userà delle tabelle per far capire la situazione ambientale e sanitaria  della zona, la piana Pistoiese. Presentando i dati in tabella ha criticato l’Arpat che tende sempre a minimizzare, in particolare le polveri nell’aria (particolato) ultrafini, nelle ingenti emissioni dell’inceneritore.

Ascoltate il video, poco più di venti minuti, fatelo con attenzione, riflettete e commentate, è il sale della Democrazia …

Di Piervittorio Porciatti

Dal 1998 sono in rete con notizie e foto con il giornale (ora lo chiamano blog) gli fu dato il nome: "AquaM" una parola latina il cui significato era "acqua", MA per noi voleva comunicare le notizie dei paesi di Agliana, Quarrata e Montale. Con un gruppo di giovani divenne rivista, 24 pagine a colori dal nome: "I FOGLI DI IOD, Ieri, Oggi & Domani" in migliaia di copie, conesgnate per posta ad ogni famiglia Aglianese. Da rivista divenne giornale, dal nome: "I FOGLI". Gravi malattie mi costrinsero ad abbandonare, chi mi sostitui cessò dopo poco più di un anno.

Un pensiero su “SANTINI, ha dichiarato:“… dell’inceneritore pensavo tutt’altra cosa di quello che so oggi…”.”

I commenti sono chiusi.