DOVEVA ESSERE CHIUSO NEL 2005, sindaco Marco Giunti … INVECE, presentate 184 riserve dalla Ladurner, per oltre 16 milioni di €, domani potrebbero essere: € 28.000.000,00 …

SE … MA … PERO’ … FORSE … Consuntivo di teorie sull’indagine epidemiologica che, si ripete all’infinito.

Il nostro giornale non vuole influenzare i lettori, pubblica video, limitando i commenti.

Non presenti, la dottoressa Fratoni e la dottoressa Marino Merlo, motivati da impegni istituzionali.

Tutti i consiglieri della commissione sono intervenuti,  con domande alle persone presenti.

Intervengono: Il dottor Andrea Poggi, dell’ARPAT; il dottor Cipriani e la dottoressa Picciolli, di ASL.

Dai loro interventi si evince che, non ci sono prove da poter affermare che l’impianto vada chiuso. Presentano un quadro generale di un inceneritore difficile da gestire.

Comunque vedete da voi, in futuro ritorneremo analizzando i temi delle “ CENERI ” e della complicata e assurda situazione finanziaria del CIS spa e l’inconcepibile decisione di ampliare l’inceneritore nel 2005, quando in un quadro generale si intendevano accorpare, lo smaltimento dei rifiuti da parte di alcune provincie Toscane

Luca Benesperi

Mi domando come si faccia tenere aperto questo impianto, cioè è antieconomico è stato dimostrato  …” 

Consiglieri pongono domande per conoscere … risposte, piene di se, ma e però

Fate sentire la vostra voce  commentando.

giornale I FOGLI

La redazione

©opyright

Video e foto e materiali di questo giornale possono essere liberamente utilizzati a condizione che se ne citi l’origine con la seguente formula: “ Dal giornale: I FOGLI. “

 

 

 

 

Scrivi un commento